Menu Chiudi

Sipario alzato sul "Redditest": contribuenti all'auto-diagnosi

 
20 NOVEMBRE 2012

Si alza il sipario sul “Redditest”, lo strumento presentato stamani a Roma dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera, che servirà alle famiglie per auto-valutare l’indice di coerenza del proprio reddito in relazione alle spese sostenute durante l’anno d’imposta. Il Redditest, disponibile a partire da oggi – gratuitamente – sul sito delle Entrate, sarà in pratica l’altra faccia del Redditometro, vale a dire il programma utilizzato dai tecnici dell’amministrazione per ricostruire, su dati certi di spesa e su parametri statistici forniti dall’Istat, il reddito presunto riconducibile al singolo contribuente e confrontarlo poi con quello indicato nella dichiarazione. Al contrario, l’utilizzo del Redditest resterà circoscritto nelle quattro mura domestiche, e i dati di spesa compilati negli appositi spazi, assicurano le Entrate, “resteranno noti soltanto al contribuente e non ne rimarrà traccia sul web”. Detto altrimenti, il programma di calcolo che verrà scaricato sul Pc di casa, prevede l’inserimento e l’elaborazione degli importi relativi a diverse tipologie di spesa (dalle mediche alla pay tv, dalle auto alla palestra) che saranno poi confrontati con l’ammontare del reddito familiare, comprensivo dei redditi esenti dalla dichiarazione o di quelli con trattenuta alla fonte. Dal confronto emergerà infine se l’ammontare delle spese e quello del reddito sono o non sono congruenti, fermo restando che l’incongruenza, di per sé, non sarà affatto considerata come sinonimo di evasione, ma potrebbe suonare come un campanello d’allarme per quei contribuenti che sanno di aver nascosto qualcosa al Fisco. “Il punto, quindi – ha spiegato Befera in conferenza stampa –, non è tanto come si spende, ma quanto si spende. Il problema sarà di chi evade, non dei cittadini onesti, che al limite potrebbero anche decidere di non usare il Redditest”. Nessun obbligo dunque, “chi lo vorrà usare lo userà, altrimenti no”, ha detto Befera, tenendo a precisare che “questo del Redditest è uno strumento messo a punto dalle Entrate a servizio del cittadino, non contro il cittadino, di conseguenza ognuno potrà regolarsi come crede”.

Link importanti:
Scarica il programma Redditest dal sito delle Entrate
Le istruzioni delle Entrate su Youtube

1