Menu Chiudi

Scadenze 30 settembre/2: versamenti last minute

 
27 SETTEMBRE 2019

Sull'agenda dei versamenti tributari è ormai dietro l'angolo il "tax day" del 30 settembre. Entro quella data, per effetto della proroga che ha fatto slittare – appunto al 30 settembre – le scadenze del 30 giugno, sono attesi i versamenti Irpef, Ires, Irap e Iva di alcune tipologie di contribuenti (le sedi CAF ACLI, ovviamente, sono operative qualora abbiate bisogno di assistenza tecnica).

Quali contribuenti? Lo ha specificato l’Agenzia delle Entrate nella Risoluzione n. 71 del 1° agosto 2019. Sostanzialmente si tratta di coloro ai quali – titolari o meno di partita Iva – si applicano i nuovi ISA 2019. Più nel dettaglio, i contribuenti che, contestualmente:
  • esercitano, in forma di impresa o di lavoro autonomo, tali attività prescindendo dal fatto che gli stessi applichino o meno gli ISA;
  • dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun ISA, dal relativo decreto ministeriale di approvazione.

Quindi, ricorrendo tali condizioni – prosegue l’Agenzia – la proroga coinvolge anche i contribuenti che, per il periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2018:
  • applicano il regime forfetario agevolato, previsto dall’articolo 1, commi da 54 a 89, della legge 23 dicembre 2014, n. 190;
  • applicano il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità di cui all’articolo 27, commi 1 e 2, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111;
  • determinano il reddito con altre tipologie di criteri forfetari;
  • ricadono nelle altre cause di esclusione dagli ISA.

La risoluzione, inoltre, illustra due possibili calendari, a seconda che si tratti o meno di titolari di partiva Iva. Nel caso di versamento in unica soluzione, per tutti i soggetti che hanno beneficiato della proroga – titolari o meno di partita Iva – l’appuntamento è fissato al:
  • 30 settembre 2019;
  • 30 ottobre 2019 con la maggiorazione dello 0,40%.

Nel caso invece di versamento rateizzato per i soli soggetti titolari di partita Iva le scadenze sono fissate al:        
  • 30 settembre per la prima rata, senza interessi;
  • al 16 ottobre 2019 (2a rata) con interessi;
  • 18 novembre 2019 (3a rata) con interessi.

Viceversa, per i soggetti non titolari di partita Iva, “che partecipano a società, associazioni e imprese ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del testo unico delle imposte sui redditi, le scadenze sono fissate al:
  • 30 settembre per la prima rata, senza interessi;
  • 31 ottobre 2019 (2a rata) con interessi;
  • 2 dicembre 2019 (3a rata) con interessi.

Per assistenza le sedi CAF ACLI sono pronte a ricevervi.
0