Menu Chiudi

Iscrizioni 5 per mille: vicina la scadenza dell’11 aprile

 
06 APRILE 2022

Ultimi giorni verso il traguardo dell’iscrizione al 5 per mille per le Onlus e non solo. La procedura va osservata in via telematica entro l’11 aprile attraverso una domanda di accreditamento - da presentare all’Agenzia delle Entrate - ai fini dell’accesso per il riparto del contributo fiscale destinato alle associazioni benefiche attive in settori come il volontariato, lo sport o la ricerca. Dovranno inviare l’istanza telematica anche gli enti che lo scorso anno non si sono iscritti o non possedevano i requisiti richiesti. Dall’adempimento sono comunque esclusi gli enti già iscritti nell’elenco permanente 2022 del volontariato, pubblicato sul sito dell’Agenzia stessa, più le associazioni sportive dilettantistiche inserite nell’elenco permanente 2022, pubblicato sul sito del Coni.

Rispetto al passato la procedura di iscrizione è stata semplificata, cioè in pratica è stato eliminato il doppio adempimento che prevedeva, oltre alla domanda di iscrizione, anche la successiva consegna della dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti dell’ente. Si trattava di una dichiarazione svincolata dall’invio dell’istanza vera e propria, e come tale, di un adempimento aggiuntivo, mentre adesso è stata tramutata in un’autocertifica contestuale all’istanza di accreditamento.

Queste sono le associazioni coinvolte (per info più specifiche
leggi la nostra scheda):

  • enti del volontariato;
  • enti della ricerca scientifica e dell’università;
  • enti della ricerca sanitaria;
  • attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente;
  • associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal Coni a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale;
  • attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici;
  • enti gestori delle aree protette.

Ovviamente anche su questo fronte CAF ACLI è presente: se dunque l’associazione non fosse in grado di provvedere autonomamente all’iscrizione, potrebbe comunque rivolgersi ai
nostri uffici territoriali che compileranno e invieranno l’istanza (comprensiva quindi di autocertifica sui requisiti) per conto dell’ente. L’elenco provvisorio dei nuovi iscritti sarà pubblicato entro una settimana dopo la scadenza dell’11 aprile. In tutti i modi, gli enti inseriti potranno, fino al 2 maggio, chiedere la correzione degli eventuali errori riscontrati, poi entro il 10 maggio, sarà diramata la lista definitiva degli “aspiranti” beneficiari alla ripartizione del 5 per mille.
0
faq Serve aiuto? Consulta l’archivio delle FAQ o fai una domanda ai nostri esperti. Trova le risposte